Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

 
 
Localizzazione geografica

Sono cinque gli insediamenti produttivi delle Distillerie Bonollo:
Formigine: a otto chilometri da Modena, è la sede amministrativa delle Distillerie Bonollo. Su un’estensione di 29.000 metri quadrati sono dislocati gli uffici direzionali, i depositi in acciaio inox (50.000 ettolitri di capacità), i magazzini di invecchiamento con tini e botti in rovere di Slavonia e di Francia (quasi 150.000 ettolitri di capacità);

Anagni – Paduni: in provincia di Frosinone, con i suoi 130.000 metri quadrati di estensione è il più grande stabilimento italiano di produzione di grappa e uno dei maggiori della nazione per la distillazione di prodotti vinicoli, frutta e cereali. Ha una capacità produttiva di 750 ettanidri al giorno di alcol puro e può stoccare fino a 500.000 ettolitri. Ad Anagni – Paduni vengono inoltre prodotti anche l’acido tartarico e i fertilizzanti, a completamento della filiera produttiva.

Anagni – Fontana: in questo stabilimento hanno sede i magazzini di invecchiamento. In botti e tini di rovere di Slavonia, e nei barili e nelle barrique di rovere francese, possono riposare oltre 80.000 ettolitri di brandy. Nel complesso sono presenti anche tank di acciaio inox, sempre destinati allo stoccaggio, con una capacità di 110.000 ettrolitri;

Torrita: questa distilleria lavora con alambicchi continui e discontinui. Situata in provincia di Siena, si sviluppa su 40.000 metri quadrati e dispone di una capacità di stoccaggio di circa 60.000 ettolitri;

Greve in Chianti: solo 10.000 metri quadrati di estensione per questo gioiello nel cuore della toscana vitivinicola. All’interno della distilleria operano alambicchi discontinui destinati a lavorare piccole partite di vinaccia. Sei caldaiette a vapore in stile Comboni, che hanno la possibilità di lavorare con la colonna di distillazione, e un alambicco a bagno maria consentono una versatilità estrema nel distillare materie prime diverse e ottenere grappe, brandy e acqueviti di frutta di alta qualità. Sempre in questa distilleria è ospitato il Centro Documentazione Grappa “Luigi Bonollo”, il primo al mondo nel suo genere.