Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK


 
 
 
Brandy

Il brandy italiano ha una storia antica e gloriosa: le Distillerie Bonollo continuano orgogliosamente questa grande tradizione. Oggi nei loro magazzini di invecchiamento riposano infatti migliaia di ettolitri di brandy in tini e fusti di rovere.
Il brandy condivide con l’acquavite di vino la sua materia prima e gode dell’elevazione in legno di quercia: deve quindi riposare in recipienti appositi in cui gli sia possibile sviluppare appieno il suo profilo sensoriale grazie allo scambio con il legno. La legge prescrive che questo periodo di riposo debba durare almeno sei mesi se i recipienti dell’affinamento sono inferiori a 1.000 litri di capacità, ma almeno un anno se questi sono più capienti.
Alla fine dell’affinamento si avrà un’acquavite aromaticamente complessa, di grande personalità.
Nei magazzini delle Distillerie Bonollo, sono presenti rarissime partite di acquaviti il cui invecchiamento raggiunge svariati lustri.
Naturalmente tutto il processo, dalla distillazione sino all’invecchiamento, è sottoposto a un rigoroso controllo da parte delle autorità competenti.